Press
 

Sapere per decidere - maggio 2008

“Meglio le fiabe o la televisione per i nostri bambini?”
"Märchen oder Fernsehen, was ist besser für unsere Kinder?"

Martedì 20 maggio 2008 dalle 18.00 alle 19.30, presso la sede dell’Associazione “La Strada-Der Weg” in via Visitazione 42 a Bolzano, avrà luogo, prima della pausa estiva, l’ultima conferenza del ciclo “Sapere per decidere”.
Il tema dell’incontro sarà “Meglio le fiabe o la televisione per i nostri bambini?”
L’intento è quello di sviluppare una riflessione aperta sui pro e contro dell’esposizione, prolungata o meno, dei bambini alla televisione.
Non si vuole dare una interpretazione negativa del mezzo televisivo, bensì analizzarne la funzione nei confronti dei bambini. Come si capisce dal titolo è un dato di fatto che la televisione si è presa nel tempo spazi sempre maggiori nell’organizzazione familiare, fino a sostituirsi ai genitori in momenti ritualizzati come il racconto e la lettura di storie e fiabe durante la giornata o prima di andare a dormire. Ora le fiabe vengono somministrate dalla tv sotto forma di cartoni animati e telefilms.
E’ anche vero che i ritmi della società odierna tendono a rendere la presenza del genitore in casa sempre più rarefatta, da qui il rischio che la tv assuma per alcuni bambini la funzione di baby sitter.
Una tv accesa scarica sul telespettatore in modo continuativo immagini e messaggi diversissimi tra loro, che a seconda della tipologia possono avere effetti altrettanto diversi sul bambino. Pensiamo alla differenza tra scene molto cruente e violente (lotte, sparatorie, scene di morte) e immagini e messaggi molto rilassanti e pacifiche.
Anche se ci viene raccontato il contrario, le cosiddette fasce protette per i bambini sembrano non esistere più: a qualsiasi ora del giorno è possibile imbattersi in immagini e messaggi non adatti ai più piccoli. La tv scarica e il bambino assorbe, soprattutto se è solo, per cui anche la presenza attiva dell’adulto durante la visione sembra essere importante.
Ma se l’adulto non ha più tempo per leggere le fiabe, avrà il tempo per guardare in modo critico la tv assieme ai propri figli?
Il tema è complesso perché tocca tanti aspetti della nostra vita: l’organizzazione del tempo in famiglia, le linee educative genitoriali, i valori e il nostro modo di passare il tempo con i figli.
L’incontro sarà uno stimolo per confrontarsi su alcuni di questi punti e sviluppare nuove visioni in merito. Il relatore sarà Maurizio Ferrandi, giornalista e caporedattore della Rai a Bolzano.
L’ingresso è libero e tutta la cittadinanza è cordialmente invitata.


 
 

StampaVai all'inizio
 
calendario manifestazioni